Smaltimento rifiuti dopo un trasloco: chi se ne occupa e come

Quando si organizza un trasloco, una delle fasi a cui pensare è quella dello smaltimento rifiuti. In ogni casa, ufficio e ambiente tendiamo ad accumulare roba, più o meno utile, per eventuali necessità future o semplicemente per affetto.

Il primo consiglio è quello di operare un’attenta e drastica selezione. Gran parte di tutto ciò che conserviamo, infatti, non è veramente utile o che abbiamo già rimpiazzato con qualcosa di migliore o di più nuovo. Mobili, strumenti di vario genere, vestiti, oggetti, qualsiasi cosa deve essere analizzata e selezionata. Vi assicuriamo che proverete una grande soddisfazione dopo aver snellito il vostro carico e dopo aver anche risparmiato su tempo, lavoro e materiale, quindi denaro.

Chi si occupa dello smaltimento rifiuti prima, durante e dopo un trasloco? Qual è la procedura da seguire?

La ditta e lo smaltimento rifiuti

Per gestire lo smaltimento rifiuti durante il tuo trasloco puoi richiedere il servizio della nettezza urbana o l’intervento della ditta di traslochi. Questo può essere uno degli elementi determinanti nella scelta della ditta. Quando chiedi il preventivo specifica la necessità di questo servizio e la quantità di mobili e oggetti da smaltire, in modo da permettere alla ditta di formulare un prezzo preciso e adatto alle tue esigenze.

Assicurati di rivolgerti ad una ditta autorizzata al tipo di servizio, la quale si occuperà del trasporto e del rilascio dei rifiuti nelle discariche, con modalità ecologiche e nel pieno rispetto per l’ambiente. Diffida, quindi, delle ditte che offrono prezzi eccessivamente bassi, poiché potrebbero essere aziende non realmente abilitate al servizio. Una ditta autorizzata conosce bene le regole e l’iter comunali: la selezione dei rifiuti e del materiale, la distribuzione nelle specifiche discariche e il trasporto verso i centri ecologici del comune.

Gli oggetti che vengono solitamente sottoposti allo smaltimento rifiuti sono i mobili non più utilizzati o rovinati, il materiale utilizzato e non riutilizzabile durante il trasloco come scatoloni, fogli, cartone, e materiale per l’imballaggio, ricambi per l’arredamento e molto altro.