Oggetti per il trasloco: tutto ciò di cui non possiamo fare a meno

Ci sono alcuni oggetti per il trasloco che sono indispensabili: materiale utilizzato nel trasporto, nell’imballaggio nell’organizzazione generale e tanto altro.

Oggetti per il trasloco: gli scatoloni

Servono di tutte le misure e di tipologie diverse. Ci sono le scatole per il trasloco più semplici che conterranno oggetti piccoli e più o meno fragili, quelle più resistenti per mobili o le più specializzate come le scatole appendiabiti. Per assicurarvi di scegliere quelle più adatte a proteggere le vostre cose e della migliore resistenza vi consigliamo di affittarle presso una ditta di traslochi.

Indipendentemente dalla decisione di affidarsi ad un’impresa di traslochi o organizzarsi da soli, si
dovrà comunque inscatolare tutti i propri beni personali. La prima cosa da fare è selezionare, quindi,
attentamente quello che si vuole portare e quello che non serve più. Questa selezione farà
risparmiare tempo ma, soprattutto, ti permetterà di diminuire il volume delle scatole da trasportare.
Un buon metodo per eliminare il superfluo è chiedersi se, ad esempio, un abito o un oggetto è stato
usato nell’ultimo anno. Se la risposta è no, si può sempre regalarlo ad amici o darlo in beneficenza.

Oggetti per il trasloco: materiale per l’imballaggio

Una delle fasi più delicate di un trasporto è quella dell’imballaggio, ovvero della messa in sicurezza delle vostre cose dentro o fuori gli scatoloni. Tra gli oggetti indispensabili per imballare le cose più fragili non bisogna dimenticare:

  • fogli di giornale;
  • pluriball;
  • nastro adesivo;
  • stoffa resistente.

Oggetti per il trasloco: Kit di primo soccorso

Durante il trasloco, possono succedere degli imprevisti: ecco perché tenere sempre con sé un kit di
primo soccorso contenente cerotti, alcool o acqua ossigenata e del cotone idrofilo può rivelarsi
veramente utile. Ricordati che prevenire è sempre meglio che curare.

Oggetti per il trasloco: il trasporto

Per quanto riguarda il trasporto delle proprie cose è opportuno rivolgersi, anche qui, a una ditta specializzata. Anche nei traslochi fai da te può essere necessario noleggiare un furgone direttamente dalla ditta o addirittura, se possedete pochi pacchi, si potrebbe anche pensare ad una soluzione
semplice come la spedizione tramite corriere; in tal caso accertatevi, prima della spedizione, di aver
acquistato un’assicurazione che copra eventuali danni ai vostri oggetti.

Ancora più complicato è l’uso la scala aerea o cinghie di sollevamento per far uscire fuori di casa i mobili più grandi e complessi; in questo caso l’impiego di una ditta di traslochi diventa d’obbligo, non solo per la
complessità del lavoro svolto ma anche per assicurarvi che tutti i vostri preziosi beni “ingombranti”
vengano spostati e gestiti in tutta sicurezza e che non subiscano danni durante il trasloco.

Oggetti per il trasloco: agenda, pennarelli, colori

Un ottimo modo per essere sicuri di tenere costantemente tutto sotto controllo è annotare tutto, qualsiasi cosa! Partiamo dalla liste delle cose da fare: la personale check list sarà uno strumento fondamentale per non dimenticare nulla e organizzare le varie fasi del trasloco. Consigliamo, ovviamente, di segnare tutto il materiale necessario, sia quello che già possedete che quello che manca. Usate pennarelli e colori per riconoscere velocemente gli scatoloni e il loro contenuto, non solo nel dettaglio, ma è bene segnalare anche la tipologia o il grado di resistenza; ad esempio si può segnare in blu gli scatoloni con materiale fragile e in rosso quelli con oggetti più resistenti, può essere di grande aiuto anche per gli operai!

Non dimenticate, infine, di appuntarvi qualsiasi cosa vi venga in mente in corso d’opera: piccole dimenticanze, modifiche, idee d’arredamento o di disposizione delle vostre cose nella nuova dimora, qualsiasi cosa!

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter